Venditti, Ermal Meta e Fabrizio Moro al Vulci Music Fest 2017

Dopo lo straordinario successo delle scorse edizioni, che ha visto sul palco, tra gli altri , Manu Chao, Battiato, Mannarino, Negramaro, Subsonica, Daniele Silvestri, pronto il cartellone dell’edizione 2017 di Vulci Music Fest, organizzato da Ventidieci e Imarts in collaborazione con Atcl, Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, con il patrocinio del Comune di Montalto di Castro, che si svolgerà nello splendido Parco Naturalistico Archeologico di Vulci a Montalto di Castro in provincia di Viterbo: apertura con il concerto, il 2 agosto, di Antonello Venditti ,quindi il 3 agosto, Brunori Sas, il 5 agosto, Every Child Is My Child, Live for Siria, il 7 agosto, Ermal Meta, il 9 agosto, Lo Stato Sociale e infine il 13 agosto uno “special event” con Fabrizio Moro.


L’edizione 2017 di Vulci Music Fest riserva un’attenzione particolare al costo del biglietto d’ingresso,con costi contenuti e abbonamenti speciale.Tra l’altro acquistando il biglietto prima del 30 giugno si pagherà un prezzo inferiore. Grande attenzione anche alla logistica con la creazione di una tribuna numerata.

ANTONELLO VENDITTI (2 agosto)
Considerato fra i più popolari e tra i più prolifici della cosiddetta Scuola Romana, dal 1972, anno del suo debutto discografico, ha condensato nel suo repertorio canzoni d’amore e d’impegno sociale. Con 30 milioni di copieè uno tra gli artisti italiani con il maggior numero di dischi venduti.

BRUNORI SAS (3 AGOSTO)
Dopo lo straordinario successo della prima parte del tour che ha conquistato ben 18 date tutte esaurite nei club più importanti d’Italia, il viaggio musicale di Brunori Sas continuerà per quelle che si preannunciano come grandi serate di musica, in cui si alterneranno momenti di puro divertimento ad altri più intimi e riflessivi.
“Lamezia Milano” è il nuovo singolo di Brunori Sas, che sarà in radio e su tutte le piattaforme digitali da venerdì 28 aprile. In questo brano la tratta aerea che va da Lamezia a Milano viene utilizzata metaforicamente per tracciare lo spaesamento di chi è cresciuto in un piccolo paese di provincia, che conserva ancora oggi aspetti tradizionalisti, e che al contempo vive l’esperienza e il fascino della metropoli, nella quale già si scorge nettamente il mondo che sarà.I nuovi live estivi vedranno uno show rinnovato e ampliato nel repertorio e nell’allestimento.Questi concerti saranno l’occasione per riascoltare sia i brani storici del cantautore, sia i brani tratti da “A casa tutto bene”, il quarto album di inediti di Brunori Sas, uscito lo scorso 20 gennaio per Picicca dischi, che ha debuttato sul podio della classifica Fimi dei dischi più venduti e che ha anche occupato i primi posti delle classifiche digitali e di streaming.Anche negli appuntamenti estivi, Brunori sarà accompagnato dalla sua band storica, composta da Simona Marrazzo (cori, synth, percussioni), Dario Della Rossa (pianoforte, synth), Stefano Amato (basso, violoncello, mandolini), Mirko Onofrio (fiati, percussioni, cori, synth) e Massimo Palermo (batteria, percussioni), Lucia Sagretti (violino).
Per informazioni: www.brunorisas.it

ERMAL META (7 agosto)
Dopo il grande successo al Festival di Sanremo dove vince il premio di miglior cover nella serata del giovedì interpretando la canzone “Amara terra mia” di Domenico Modugno. Nella serata finale del Festival il cantautore si è classificato al terzo posto tra i big, vincendo inoltre il Premio della Critica “Mia Martini”. Proprio durante il Festival di Sanremo dove Ermal Meta ha presentato in gara tra i big la title track, e vinto il premio di miglior cover nella serata del giovedì interpretando la canzone Amara terra mia di Domenico Modugno,nella serata finale del Festival il cantautore si è classificato al terzo posto vincendo inoltre il Premio della Critica “Mia Martini”, è stato pubblicato su etichetta Mescal e distribuito da Artist First VIETATO MORIRE, doppio CD in vendita a prezzo di un album singolo che conterrà anche Umano, per certificare il percorso di questi ultimi 12 mesi ovvero il primo anno da solista di Ermal Meta e per permettere a chi ancora non l’ha fatto di conoscere il lavoro integrale di Ermal Meta; 9 brani inclusi in Umano e 9 nuove canzoni per VIETATO MORIRE, tra le quali 2 featuring che impreziosiscono il progetto: Elisa in Piccola Anima e Luca “Vicio” Vicini (Subsonica) ne La Vita Migliore. Esattamente dodici mesi fa iniziava l’avventura solista di ERMAL META proprio dal Festival di Sanremo tra i giovani; il pubblico imparò così a conoscere quest’artista con la sua Odio Le Favole e dopo qualche giorno attraverso l’album Umano, che venne rappresentato durante l’estate da A Parte Te, hit radiofonica ormai tra i classici del pop italiano.Da allora molto è successo e ora si torna su quel palco che tanta fortuna portò, con VIETATO MORIRE, una canzone che descrive con “ferma delicatezza” la violenza sulle donne come sui bambini, senza retorica, senza lacrime, ma con un monito solido come un macigno.
LO STATO SOCIALE (9 AGOSTO)
È uscito venerdì 10 marzo Amore, lavoro e altri miti da sfatare, prodotto da Garrincha Dischi in licenza per Universal Music Italia, il nuovo album de Lo Stato Sociale, “la band di cinque ragazzi bolognesi che fanno canzonette”, come si definiscono ironicamente Albi, Bebo, Lodo, Carota e Checco.L’attesissimo album arriva a due anni di distanza dal loro ultimo successo con “L’Italia peggiore”.“Buona sfortuna” è il titolo del nuovo singolo, già disponibile come instant
gratification insieme al pre-order dell’intero album su iTunes e come pre-save su
Spotify http://www.umgitaly.com/buonasfortuna. Il videoclip di “Buona sfortuna” è
disponibile da oggi su Vevo.Il disco è frutto di 10 mesi di lavoro e raccoglie i sentimenti e le parole del vissuto della band. Nell’album sono ancora più presenti le voci dei cinque membri del gruppo, con una o più canzoni da protagonisti, e le molte influenze musicali sono sintetizzate nel classico caleidoscopio di generi; dal rock alla dance passando per il pop, che popolano da sempre i dischi de Lo Stato Sociale. Nel nuovo disco c’è la voglia di dedicare più spazio agli aspetti strettamente musicali. Il titolo racconta i contenuti attraverso due concetti tanto abusati quanto comuni, la
perdita di significato di amore e lavoro, che li rende due miti del contemporaneo, sottolineando con ironia la volontà di riappropriarsene.

FABRIZIO MORO ( 13 AGOSTO)
Prosegue il tour di Fabrizio Moro. Ecco i componenti della band che ha già accompagnato FABRIZIO MORO sul palco del Fabrique di Milano e al Concerto del Primo Maggio a Roma e che lo seguirà per tutto il tour: Alessandro Inolti (batteria), Claudio Junior Bielli (tastiere), Roberto Maccaroni (chitarra), Danilo Molinari (chitarra)e Andrea Ra (basso).RADIO ITALIA è la radio ufficiale del tour. È in rotazione radiofonica “ANDIAMO”, secondo singolo di FABRIZIO MORO estratto da “PACE”. A proposito del brano, l’artista afferma: «Ritmi incalzanti per una corsa a perdifiato sulla strada di un mondo ricco di ostacoli, dove “ogni ferita serve a ricordarci solamente che viviamo”».Intanto, “PORTAMI VIA”, singolo sanremese del cantautore, primo estratto dall’album, è stato certificato PLATINO (certificazioni diffuse da FIMI / GfK Italia) e il video del brano su Vevo (http://vevo.ly/fsgi58) ha superato 25.200.000 visualizzazioni.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento