Alessandra Amoroso, festa unica dedicata alla sua Big Family

Alessandra Amoroso ha organizzato per/e insieme alla sua Big Family una giornata intera di festa per raccontare una storia di amore iniziata 10 anni fa e che ancora oggi è un viaggio aperto ricco di musica, energia e inesauribile entusiasmo.

Una comunità inclusiva quella dell’artista e del suo pubblico, che nei trentadue concerti in tutte le regioni d’Italia iniziati a marzo e terminati a maggio, ha unito tutta la penisola con abbracci, strette di mano, sorrisi e commozione.

Un rapporto così intenso tra l’artista e il suo pubblico che in ogni concerto è stato davvero uno spettacolo nello spettacolo: Alessandra non smette mai di ricordare che la sua fortuna è arrivata grazie a tutti coloro che l’hanno seguita sin dall’inizio, per questo la vuole sempre condividere e ha voluto organizzare per la Big Family una festa immensa e completamente gratuita.

Le parole chiave di questo rapporto sono calore, spontaneità, vitalità, gioia, familiarità, emozione e tutte questo e molto di più troveremo il 20 luglio al Megaraduno.

“Dalla mattina alla sera, in segno di gratitudine, una giornata per condividere, per divertirci, per cantare con tutto l’entusiasmo che ha sempre caratterizzato 10 anni di musica insieme alla Big Family”

“Vederli sorridere, cantare, godersela mi rende felice. Io credo nelle seconde possibilità”.

La voglia di contatto, anche fisica, è nata negli anni del suo debutto, in epoca pre social e subito Alessandra ha compreso che la sua strada era quella della condivisione e dell’abbraccio, che la popolarità può aiutare gli altri ed essere messa al servizio degli altri. Per questo ha voluto creare la Big Family ONLUS che nell’ultimo anno ha raccolto 80.000 euro, devoluti a tre Associazioni.

Dalle immagini della giornata e del concerto, emerge tutta l’energia e vitalità che ha caratterizzato l’evento che si è chiuso con gran finale di spettacolo pirotecnico: un arrivederci a presto con tutte le canzoni di questi 10 anni e il desiderio di continuare tutti insieme il viaggio.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento