Sanremo 2019. ‘Nonno Hollywood’ di Enrico Nigiotti vince il Premio Lunezia

In occasione della seconda giornata della 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana, in seguito alle indicazioni sui testi dei big in gar e sui brani dei 24 giovani che si sono sfidati a Dicembre su Rai1.

Il prestigioso Premio è stato consegnato oggi, mercoledì 6 febbraio, nella Sala Stampa del Teatro Ariston, ai due vincitori: Enrico Nigiotti per la categoria Big, e Saita per la categoria Giovani.

A consegnare i riconoscimenti, Stefano De Martino, Direttore artistico del Premio Lunezia e Loredana D’anghera, gli stessi che hanno reso note le scelte dei vincitori. Il riconoscimento a Enrico Nigiotti per il testo “Nonno Hollywood” è stato motivato con queste parole dal patron del Lunezia: “Una stesura e un contenuto di indubbia potenzialità per l’arte-canzone “; fa seguito la motivazione del critico musicale Dario Salvatori (membro Commissione Premio Lunezia): “Nonno Hollywood è un racconto originale, descrittivo e suggestivo, sicuramente efficace anche nel risultato “musical-letterario”.

Loredana D’Anghera (Dir. Artistico Lunezia Nuove Proposte) indica il brano “Niwrad” di Saita tra i 24 giovani in gara a dicembre 2018, dichiarando: “Il sound musical-letterario di Saita è un piacevole salto nel passato, la voce, la melodia e alcuni frammenti musicali, così come i suoni utilizzati nell’arrangiamento, sono un mix equilibrato di stili e momenti deja-vu (in questo caso decisamente apprezzabili). Un’alchimia testo e musica interessante e credibile, che ha motivato la scelta del Premio Lunezia”.

L’appuntamento con la XXIV edizione del Premio Lunezia (Festival della Luna) si svolgerà a luglio (Aulla – MS -) e a fine Agosto (La Spezia). Nelle recenti edizioni il Premio è stato sostenuto dal Ministero della Cultura, Regione Toscana, Regione Liguria e Siae, con la collaborazione di Radio Rai e di servizi Rai Tv in tema di rubriche e notiziari.

L’11 Febbraio si riapriranno le iscrizioni alla Sezione Nuove Proposte del Premio Lunezia.

 

Please follow and like us:
error

Lascia un commento