Faber Nostrum, singolo de La Muncipàl de “La Canzone di Marinella” di Fabrizio De André

È da oggi disponibile un nuovo contenuto tratto da “Faber Nostrum”, lo speciale progetto dedicato ai capolavori di Fabrizio De André, reinterpretati dalla nuova scena musicale italiana. È possibile visualizzare su YouTube, infatti, il video di “La Canzone di Marinella”, brano che ha trovato una nuova veste grazie a La Muncipàl.

 

Il videoclip, disponibile al link https://youtu.be/yuqClRiZwIkè stato diretto da Marco Pellegrino, vincitore con “Falene – Moths to Flame” della sezione Fiction dei Nastri d’Argento 2019 per i corti. A proposito del brano, il regista afferma: «“La canzone di Marinella” è un brano la cui scrittura si ispira a un caso di femminicidio degli anni’60. Lo stesso De André affermava: La storia di quella ragazza mi aveva talmente emozionato che ho cercato di reinventarle una vita e di addolcirle la morte.» 

«La nostra scelta è ricaduta su uno dei brani per noi più significativi della musica italiana – raccontano Carmine e Isabella de LA MUNICIPÀL – Nonostante il timore reverenziale circa la responsabilità di reinterpretare questo brano, abbiamo scelto una chiave di lettura basata sull’impatto emotivo in crescendo, partendo da una fase più intima iniziale fino ad arrivare ad un’orchestrazione finale molto più robusta ed avvolgente dove tutti gli strumenti arrivano al culmine della dinamica.»

 

“FABER NOSTRUM” (Sony Music / Legacy Recordings) è disponibile in streaming e digitale al link https://SMI.lnk.to/FaberNostrum. ARTÙ, CANOVA, CIMINI feat. LO STATO SOCIALE, COLAPESCE, EX-OTAGO, FADI, GAZZELLE, LA MUNICIPAL, THE LEADING GUY, MINISTRI, MOTTA, PINGUINI TATTICI NUCLEARI, VASCO BRONDI, WILLIE PEYOTE, THE ZEN CIRCUS sono tutti gli artisti che hanno supportato il progetto interpretando i brani a loro più vicini del grande Faber.

Dal crescente interesse per la figura di Fabrizio De André anche tra i più giovani, come i grandi numeri dello streaming dimostrano, è nata l’idea di questo progetto Tributo coordinato da Massimo Bonelli di iCompany e condiviso da Fondazione Fabrizio De André Onlus. I temi trattati nei brani di Fabrizio sono davvero attuali e, grazie a questa iniziativa aperta, possono raccontare il mondo di oggi attraverso la voce di interpreti contemporanei. Proprio a tal proposito, il progetto non si ferma al disco uscito lo scorso aprile ma, al contrario, è destinato a continuare e a dare ancora spazio alla visione che hanno di De André gli artisti del nuovo panorama musicale italiano.

L’album è stato anticipato da “Amore che vieni, Amore che vai” nella versione speciale degli Ex-Otago, “Verranno a chiederti del nostro amore” reinterpretato da MOTTA, “Inverno” dei MINISTRI (video diretto da Marco Pellegirno disponibile al link https://youtu.be/KmUkeXVW0II) e da Canzone dell’amore perduto” di Colapesce (video diretto da Giacomo Triglia visibile al link https://youtu.be/iU1S6prs33g).

 

È possibile conoscere tutti i contenuti speciali del progetto grazie alla seguente landing page: https://fabernostrum.sonymusic.com/Per scoprirli basta trovare l’artista di rifermento e/o i simboli legati alla figura di De André.

 

Please follow and like us:
error

Lascia un commento